Bologna : Azione individuale femminista

reçu par mail / vendredi 10 avril 2020

In questi tempi di contagio, l’azione individuale ma non individualista, torna utile.
Se per farsi una passeggiata solitaria si rischia una denuncia, allora tanto vale… Bologna 25 marzo 2020.
È stato danneggiato in città qualche bancomat Unicredit, una delle banche che finanzia la guerra.
L’industria bellica non è stata fermata neanche con la pandemia. Evidentemente per lo stato, la guerra è considerata un bene di prima necessità.

Questa pandemia e’ il risultato della devastazione e sfruttamento sull’ambiente e sulle altre specie animali, dell’uomo sull’uomo e, a monte, dell’uomo sulla donna.
La campagna #iorestoacasa imposta dallo stesso stato è frutto della violenza patriarcale e non può che generare altra violenza patriarcale.
Il braccio armato dello stato, in nome della « salute », sta colpendo le persone senza fissa dimora, il precariato, il badantaggio, le lavoratrici e i lavoratori,
le persone recluse nei carcere e nei cpr ma soprattutto sta colpendo le donne, rinchiuse nelle case con i propri oppressori, sovraccaricate
inoltre di tutto il lavoro riproduttivo del caso.
Per ogni violenza patriarcale esasperata da queste misure rispondiamo tutte!
Solidarietà’ agli scioperi e con chi si ribella.

 

[en français]

This entry was posted in Italiano. Bookmark the permalink.