Parigi: Incendio di un’auto della Enedis

Con della diavolina piazzata sotto una ruota anteriore e un accendino, ho dato fuoco a un’auto elettrica della società Enedis [la filiale di Électricité de France che si occupa della distribuzione dell’elettricità; NdT.], in una notte di inizio maggio.

Perché questa impresa partecipa allo sviluppo senza fine di questa civilità orribile ed alla sua dipendenza dall’elettricità.

Territori interi, con i/le loro abitanti, vengono saccheggiati, delle popolazioni sfruttate per trouvare l’uranio per le centrali nucleari, le terre rare e i metalli necessari per i pannelli solari fotovoltaici.

L’anestesia generalizzata riposa anche sul divertimento ed il controllo che sono prodotti dai mass-media e dai loro mezzi di comunicazione, mantenuti in servizio da enormi apporti in elettricità.

Per tutti questi motivi, ricomincerò.

Firmato: Un* ratt* sputafuoco

 

[Traduzione: Il Rovescio]

[en français][en español][in english]

Ce contenu a été publié dans Italiano. Vous pouvez le mettre en favoris avec ce permalien.