Grenoble : diario di un selvaggio

caro diario,

questo venerdì sera sono uscito, triste a forza di contare i giorni che passano, e le cose che non cambiano abbastanza.

Visto che era arrabbiato

ho sfondato una prima banca con 12 colpi di martello.

(mentre mi davo da fare sono stato acclamato da un tipo ubriaco che gridava “Dai, spacca tutto”)

Ero ancora arrabiatissimo

Quindi ho sfondato una seconda banca poco lontano

11 colpi di martello

(questa volta un tipo mi ha chiesto cosa cazzo facevo, mi sono girato e gli ho detto “vuoi morire, cretino?” – è partito di corsa)

odio tutti questi spettatori e cittadini.

Dopo, me ne sono andato ridendo (succede ancora).

Sfasciando delle robe ho pensato al compa K. di Montreuil ed anche al compa Damien.

Anche se so che qualche colpo di martello in una banca è derisorio.

A proposito di banche, ho avuto un pensiero anche per quelli/e che hanno il coraggio di rapinarle.

Mando loro un bacio forte.

[traduzione : Anarhija]

[en français][srpskohrvatski]

This entry was posted in Italiano. Bookmark the permalink.